Facebook Sound Collection ti consente di aggiungere musica senza violazione di copy ai video - Italy Swag

Facebook Sound Collection ti consente di aggiungere musica senza violazione di copy ai video

riconoscimento facciale di Facebook italy swag agenzia di comunicazione e web marketing bari
Il riconoscimento facciale di Facebook ora trova le foto in cui non sei stato taggato
20 Gennaio 2018

La colonna sonora giusta può rendere interessante un video noioso. Così, dopo anni di discussioni con le etichette discografiche, Facebook sta lanciando lo strumento di editing video Facebook Sound Collection per inserire nello stesso social e in Instagram clip di “canzoni, voci, rumori e tracce strumentali” che spaziano tra generi come hip hop, pop, jazz, country e altro ancora.

Quello che non puoi aggiungere è una musica che hai già sentito prima!” La Sound Collection ha un potenziale enorme, ma un’esecuzione poco brillante non scoraggerà gli utenti dall’aggiungere illegalmente musica popolare ai propri video.

La Facebook Sound Collection affianca una serie di altre nuove risorse per i produttori di video dopo il lancio dell’app “Creator” di Facebook il mese scorso che si rivolge agli influencer del web.

Includono un nuovo hub con materiali didattici relativi alla produzione multimediale a 360 gradi, un programma di ritocco fotografico a 360° e una pagina con strumenti per l’editing video a 360 gradi. L’obiettivo con i lanci è quello di aiutare i creatori di video a costruire e crescere su Facebook, dice l’azienda.

Facebook Sound Collection

Con la Sound Collection di Facebook (che è nuova di zecca) , i creatori possono accedere a un set gratuito di tracce audio di alta qualità ed effetti sonori che possono utilizzare nei loro video su Facebook e Instagram, senza doversi preoccupare del copyright o del pagamento. Questo perché Facebook ha acquistato i diritti da compositori e cantautori.

Facebook afferma che tracce ed effetti verranno aggiunti in futuro e man mano la collezione crescerà. Molto simile alla Vine Soundboard con l’ormai defunta app video offerta per incollare effetti sonori.
I creatori di video che utilizzano il servizio possono anche sfruttare i nuovi strumenti di scoperta che consentono loro di conoscere i diversi artisti, seguire quelli che piacciono e sfogliare i suoni per genere, umore, lunghezza e voce.

Alcune delle prime tracce includono quelle di artisti come il cantautore Kiri Tse, il percussionista indiano Jim Santi Owen e il chitarrista e compositore di film Lyle Workman.

Addio violazione del copy o no?

Il New York Times ha riferito all’inizio di quest’anno che Facebook era in trattative con le principali etichette discografiche almeno dal 2015.

Al momento, è costretto a bloccare o rimuovere i video che rileva utilizzare musica protetta da copyright. Quindi, se hai piantato la canzone di Bob Dylan preferita da papà in quel fotomontaggio per le vacanze del suo sessantesimo compleanno, realizzandolo con iMovie, le tue fatiche saranno state vane perché quasi sicuramente sarà rimosso da Facebook. Il social network ha sperato in una soluzione migliore.

“Questo aggiornamento inizia a risolvere un problema di cui ho sentito lamentarsi molti creativi: amano creare e condividere video su Facebook e Instagram, ma spesso può essere difficile trovare audio o suoni da includere“.

Si spera, perciò, che Facebook stia seriamente investendo in Sound Collection in modo da non dover ricorrere ad app di editing di terze parti o essere schiaffeggiato per violazione del copyright. Inoltre, ricorda che tra le ultime novità, Facebook ha introdotto il riconoscimento facciale. E tu, lo sapevi già?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Richiedi Preventivo