10 strumenti SEO gratuiti di Google che tutti dovrebbero conoscere - Italy Swag

10 strumenti SEO gratuiti di Google che tutti dovrebbero conoscere

20 Gennaio 2018
Tendenze dei Social Media Italy SWAG agenzia web, grafica e social a Bari
7 Tendenze dei Social Media che domineranno il 2018
20 Gennaio 2018
Call To Action: le 10 Tecniche più Efficaci Italy SWAG agenzia web, grafica e social a Bari
Call To Action: le 10 Tecniche più Efficaci
20 Gennaio 2018
Esistono davvero strumenti SEO gratuiti? Di quelli che realmente non sono a pagamento e non richiedono sforzi pesanti per imparare ad utilizzarli? Se ti definisci un marketer online, un SEO o un content marketer, il nostro settore ha spesso un rapporto di amore/odio con Google. Tuttavia, non importa quanto tu consideri personalmente il grande G, ci sono una selezione di strumenti gratuiti che forniscono dati potenzialmente utili al tuo lavoro.

Strumenti SEO gratuiti? Si, grazie.

L’utilizzo di questi strumenti può davvero aiutare a gonfiare i tuoi sforzi di marketing digitale.
Quindi, ecco la lista dei dieci strumenti Google gratuiti che dovresti prendere in considerazione; sicuramente tra questi, ne conoscerai già molti, ma ci sono funzioni che, forse, dovresti provare!

1. Google Search Console

Se decidi di utilizzare solo uno strumento da questo elenco, la Search Console di Google (formalmente nota come Webmaster Tool ) è la scelta migliore. Proprio come il suo logo rappresenta (una chiave inglese), Search Console offre un ottimo servizio per il tuo sito; usalo per gestire il tuo spazio web senza intoppi e individuare rapidamente problemi più grandi.
Scopre se il tuo sito ha delle penalità, identifica problemi di scansione e collegamenti interrotti, vede quante pagine sono indicizzate, i link per i download, scansiona i tuoi robots.txt o i dati strutturati e molto altro, tutto gratis. È una panoramica di come Google considera gli elementi del tuo sito ed è uno tra i migliori strumenti SEO gratuiti.

2. Google Analytics

Ok, sappiamo tutti della frustrazione proveniente dalla ricerca delle parole chiave, eliminando alcune delle nostre analisi più utili e manuali. Tuttavia, c’è ancora un enorme vantaggio nel disporre di dati di analisi per il tuo sito al fine di analizzarne il contenuto, l’esperienza utente , il successo delle campagne e altro ancora. Infatti, se non stai utilizzando l’analisi nel tuo marketing digitale, rimarrai indietro alla tua concorrenza, non importa quale.
Google Analytics rimane uno strumento popolare e in continua evoluzione, uno tra i migliori strumenti SEO gratuiti, anche se c’è una crescente concorrenza di alternative come Clicky, Open Web Analytics, WebTrends, Omniture e altri ancora. Vuoi qualche aiuto in più? Dai un’occhiata alla Galleria delle soluzioni per i modi migliori per suddividere i tuoi dati e al Generatore di URL per aggiungere un tracciamento personalizzato ai tuoi link.

3. Pianificatore di parole chiave di Google Adwords

Un altro tra i migliori strumenti SEO gratuiti che ha subito cambiamenti significativi e spesso lamentati nell’ultimo anno, è Google Adwords Keyword Planner che rimane la fonte di fatto per molti, quando si tratta di accertare i volumi di parole chiave (anche se non puoi fare affidamento per numeri esatti).
Sembra che il nuovo Planner sia molto più focalizzato sul PPC dello Strumento per le parole chiave che ha sostituito e le liste di parole chiave suggerite sono spesso così ampie da essere inizialmente inutili. Tuttavia, ci sono modi per utilizzare ancora lo Strumento di pianificazione delle parole chiave per ottenere dati eccellenti, come per i copywriter SEO e le parole affini.

4. Google Trends

Rimaniamo sul tema delle parole chiave e degli argomenti per il tuo sito web, Google Trends è ancora uno tra gli eccellenti strumenti SEO gratuiti per confrontare il traffico per i diversi termini di ricerca, inclusi i termini storici, geografici e correlati (nella mente di Google). Capire se un termine è un elemento in ascesa o viceversa, è di grande valore per la creazione di contenuti accattivanti ed è anche disponibile gratuitamente!
Nella sezione di Google Zeitgeist sono disponibili dati aggiuntivi che descrivono le ricerche più popolari del 2013. Vale anche la pena di dare un’occhiata alla lista Hot Trends, per analizzare le ricerche più popolari in questo momento, ispirazione perfetta per contenuti tempestivi.

5. Google Consumer Surveys

Sappiamo tutti che comprendere il nostro pubblico è la chiave per creare un sito web che soddisfi le loro esigenze. Mentre i sondaggi possono costare un sacco di soldi, Google Consumer Surveys ha un’opzione gratuita per misurare la soddisfazione del sito: puoi ottenere, infatti, dati preziosi su come gli utenti percepiscono il tuo sito e la loro esperienza di navigazione su di esso. Questo può essere particolarmente utile quando realizzi un nuovo design del sito o inserisci una nuova categoria di contenuti. Rimane uno tra i migliori strumenti SEO gratuiti.

6. PageSpeed ​​Insights

Già nel 2010 Google ha annunciato che la velocità del sito era diventata un elemento base nei propri algoritmi di ranking della ricerca. Studi successivi hanno, anche, dimostrato che la velocità ha un effetto sulla visibilità del tuo sito.
Fortunatamente, c’è un modo per creare un elenco di suggerimenti per il tuo cliente o team di sviluppo senza dover essere un esperto programmatore (anche se ciò non guasta mai). PageSpeed ​​Tools di Google include un’estensione broswer di PageSpeed ​​Insights per Chrome e Firefox (come estensione di Firebug) e una versione interna al browser che offre ulteriori dettagli. Entrambe le opzioni ti daranno alcuni dati utilizzabili per far letteralmente accelerare il tuo sito.

7. Esperimenti sui contenuti

Quello che era noto come lo Strumento per eccellenza per l’ottimizzazione, si è evoluto in Esperimenti sui contenuti di Google Analytics. Come suggerisce il nome, ora risiede in Google Analytics piuttosto che come prodotto autonomo, ma offre comunque un modo eccellente e gratuito per testare, misurare e ottimizzare il tuo sito.
Gli Esperimenti sui contenuti sono in sintonia con gli obiettivi che hai creato in Google Analytics e ti consentono di mostrare diverse varianti di una pagina agli utenti. Ciò significa che puoi testare layout, titoli, contenuti, colori e altro per trovare il layout ottimale. Poiché l’ottimizzazione del tasso di conversione diventa una parte più comune del panorama del marketing digitale, questo è un ottimo modo per testare prima di investire in un’agenzia o in una gamma di potenti strumenti di test per gli utenti, il tutto ottenendo risultati utilizzabili .

8. Google MyBusiness

Vuoi un altro metodo gratuito per la visibilità del tuo sito che è stato dimostrato, generi traffico?
In sostanza, la tua scheda di Google MyBusiness ti consente di controllare le informazioni mostrate nelle mappe di Google, utilizzate dai risultati locali. Le pagine business di Google+ sono simili a queste, ma ti consentono di interagire con altre attività commerciali locali, pubblicare notizie e così via.
Quale luogo dovresti visitare per primo? Google ha un’interfaccia superiore e controlla l’elenco che appare in Google Maps e, quindi, i risultati di ricerca più rilevanti.

9. Google Alert

Ah, buon vecchio Google Alert. Anche se l’affidabilità è stata messa in discussione negli ultimi tempi, non c’è dubbio che questo sia ancora un posto importante per molti marketers online e nel cuore dei creatori di contenuti.
Utilizzando Google Alert puoi tenere d’occhio un argomento a tua scelta con aggiornamenti regolari da Google stesso, sugli ultimi aggiornamenti indicizzati. Gli usi comuni includono la ricerca di citazioni o il tenere d’occhio le ultime notizie su un argomento o un marchio di interesse.
Un’ottima funzione di Google Alert è l’opzione come feed RSS, perfetta per tenere sotto controllo gli avvisi multipli e combinarli con altre fonti. Mentre Google Reader è partito tristemente, ci sono molti altri lettori RSS che possono fare un ottimo lavoro al suo posto.

10. Tag Manager

Una delle frustrazioni più comuni nel marketing digitale può essere il ritardo causato dall’attesa in coda per i tempi di sviluppo. Il Tag Manager di Google lo aggira perfettamente, permettendoti di aggiornare molti dei tag più comuni del sito senza dover chiedere supporto agli sviluppatori per piccolezze.
Questo è uno tra gli strumenti SEO gratuiti più avanzati, ma i benefici possono essere troppo grandi. Una volta installato il codice sul sito, è possibile modificare una serie decente di tag di marketing comuni senza un ulteriore aggiornamento del codice. Sono supportati URL, referral e tag basati su eventi, macro personalizzate e molto altro, oltre a una console di debug. È prevista anche un’ulteriore integrazione con strumenti di terze parti per una flessibilità ancora maggiore, ed è possibile utilizzare tag da strumenti di terze parti.
Ebbene si, Google ci è veramente d’aiuto
Ecco, quindi, questi dieci strumenti che puoi utilizzare gratuitamente grazie a Google, dalla ricerca per parole chiave all’ottimizzazione in-page e alla creazione di contenuti. Mentre l’atteggiamento di Google nei confronti dei venditori online è sempre più in discussione, c’è ancora molto che possiamo fare con questi kit gratuiti.
Quali sono i tuoi strumenti SEO gratuiti preferiti di Google? E che usi interessanti ne fai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Richiedi Preventivo